Internazionalizzazione: MobiGoIn-Action chiude e lancia 45 PMI verso Nord America ed Estremo Oriente

L’evento conclusivo sul palcoscenico mondiale di Smart City Expo a Barcellona

Presentati i risultati del progetto, che ha attivato un network di PMI europee con soluzioni per la mobilità intelligente e sostenibile

In due anni il progetto MobiGoIn-Action (Mobility Goes International), cofinanziato dal programma COSME dell’Unione Europea, ha raggiunto l’obiettivo ambizioso di creare una rete di PMI e Start-up europee del settore smart mobility, per supportarne l’internazionalizzazione in USA, Canada, Cina e Singapore, verso i mercati Automotive e Smart City.

A guidare il progetto Torino Wireless, insieme ad altri tre cluster europei provenienti da Francia (Mov’eo), Germania (bwcon) e Svezia (Media Evolution). Dopo un ricco programma di attività che ha visto realizzati 18 training & working session, 2 eventi europei di matchmaking e 3 missioni internazionali, la partnership riparte con l’ingresso di altri due cluster da Ungheria e Repubblica Ceca e un nuovo progetto di internazionalizzazione delle PMI focalizzato sulle tecnologie per l’autonomous driving, attualmente in fase di valutazione da parte del programma COSME.

24 mesi di attività

A partire da gennaio 2018, il progetto ha lavorato per mettere in atto la strategia di internazionalizzazione MobiGoIn, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo delle PMI e start-up europee attraverso potenziali partnership e opportunità tecnologiche e commerciali. Il programma si è svolto in due edizioni consecutive, una per ciascuna world region: USA-Canada e Cina-Singapore. Dopo un’intensa fase di “accelerazione”, in cui le imprese hanno seguito sessioni di formazione su trend di mercato, aspetti legali e contrattuali, specificità dei sistemi-paese, tutela della proprietà intellettuale, e altri aspetti legati all’internazionalizzazione, si è passati all’animazione del network con due eventi di matchmaking a Parigi e Heidelberg, in cui le imprese hanno potuto approfondire la reciproca conoscenza e gettare le basi per nuove collaborazioni. Infine, le imprese hanno avuto l’opportunità di entrare in contatto con i paesi target partecipando a tre missioni internazionali, una in febbraio 2019 negli Stati Uniti, a San Francisco & The Bay Area, più due in Cina e Singapore, di cui la prima in settembre 2019 a Chengdu, Shanghai e Singapore e la seconda in novembre 2019 a Pechino e Jinan.

L’evento finale

L’evento finale del progetto MobiGoIn-Action si è svolto dal 19 al 21 novembre a Barcellona, nella prestigiosa cornice della Smart City Expo World Congress e dello Smart Mobility Congress, dove il team del progetto ha presentato risultati, casi di studio, best practice sui due anni di attività. Sei le aziende del network presenti nello stand situato nel padiglione Smart Mobility, per promuovere soluzioni e prodotti per la mobilità intelligente rivolti al trasporto intelligente e cooperativo, mobilità intermodale e sostenibile per i cittadini e logistica urbana sostenibile delle merci:

  • ATSUKÈ (Francia) – Atsukè Cloud Ticketing Platform è una piattaforma multicanale (SMS, app, chatbot, loT), multi dispositivo e multi modale.
  • CLEM (Francia) – trasforma ogni punto di ricarica in una stazione di mobilità intelligente per sviluppare localmente servizi innovativi di mobilità condivisa.
  • KNOT (Romania) – costruisce sistemi di noleggio automatizzato di scooter per città, campus e aziende, fornendo anche soluzioni elettriche e dockless.
  • KSH (Francia) – una nuova generazione di caschi per moto connessi.
  • PARK SMART (Italia) – ha creato un rilevatore di parcheggio cittadino che può indicare la disponibilità di parcheggi nelle aree monitorate in tempo reale.
  • STANDARD DEVELOPMENT (Germania) – soluzione di gestione dei rifiuti che funziona con sensori e sistemi di allarme automatizzati.

Risultati e prospettive

Grazie alle attività intraprese nel progetto, sono otto gli accordi di partnership siglati o in via di finalizzazione tra le aziende e alcuni prestigiosi player internazionali, tra cui il Beijing Changfeng Information Technology Industry Alliance, fondamentale nell’organizzazione della seconda missione in Cina e lo Shanghai Pudong Smart City Research Institute, che rappresenta un importante hub di conoscenza e collegamento con imprese cinesi.

La rete costruita da MobiGoIn non comprende solo le imprese, ma riguarda anche i cluster. In qualità di European Strategic Cluster Partnership for Going International (ESCP-4i) sulla mobilità, i partner di progetto hanno siglato un accordo con altre 3 ESCP-4i dei settori clean tech, advanced packaging e food per dare vita a un’alleanza di 20 cluster europei, uniti dall’obiettivo comune di supportare l’internazionalizzazione delle PMI in Cina. Una ulteriore opportunità per le imprese, che permette di unire le forze mettendo a fattor comune iniziative per creare nuove opportunità.

I partner di progetto hanno inoltre presentato una nuova proposta progettuale su bando COSME per proseguire nelle attività di internazionalizzazione delle PMI, rafforzando la partnership con l’ingresso di altri due cluster da Ungheria e Repubblica Ceca e focalizzandosi sulle tecnologie per la guida autonoma. Se sarà approvata la proposta, i lavori potranno già partire nella primavera del 2020.

Il futuro del settore della mobilità dipende dalla capacità di competere attraverso l’innovazione. Richiede che gli attori lavorino insieme in modo collaborativo, tenendo conto delle esigenze dell’intero ecosistema. Per questo i cluster sono strumenti unici che raggruppano una molteplicità di aziende ed enti con competenze su una o più materie, con una visione interdisciplinare.

In questi anni un primo nucleo di aziende ha partecipato attivamente alle iniziative del progetto, ma il Consorzio MobiGoIn-Action complessivamente rappresenta un totale di circa 1100 PMI. Queste imprese continueranno a essere coinvolte nella definizione delle prossime attività di internazionalizzazione, dettando i servizi e le azioni intraprese dai Cluster per supportarle, rafforzando sempre più la competitività delle PMI nella Smart Mobility sui mercati internazionali.

Visita il sito mobigoin.eu