Next Generation Mobility – 18,19,20 maggio

Progettare una mobilità con i cittadini al centro

Tre giorni di dibattito e confronto che andranno in onda in live streaming con un format televisivo.  Tre giorni di appuntamenti durante i quali le istituzioni, le aziende, le start up e le università avranno l’occasione di presentare servizi e prodotti per la mobilità.

Progettare e realizzare la next generation mobility vuol dire integrare temi chiave della mobilità di oggi e di domani. Un fenomeno che ha alla base tematiche connesse: sostenibilità,  intermodalità, sicurezza, accessibilità. Attraverso la tecnologia, la ricerca, l’innovazione, gli investimenti e il coinvolgimento di aziende e istituzioni. Al servizio dei cittadini.

La mobilità è un servizio essenziale nei piani di sviluppo territoriale e delle città che le istituzioni devono garantire a ciascun cittadino.
Perché spostarsi è sinonimo di libertà e autonomia. Mai come durante il periodo della pandemia, quando questa possibilità è stata limitata, tutti noi ce ne siamo resi conto.

La mobilità è un fenomeno ampio e sfaccettato che coinvolge molteplici aspetti e momenti della vita di tutti: andare e tornare dal lavoro, viaggiare, spostarsi nella propria città, fare shopping online e ordinare un delivery per cena.

Per maggiori informazioni

Sito web: https://www.ngmobility.it/

Le conferenze in programma: https://www.ngmobility.it/palinsesto-conferenze/

Per seguire gratuitamente il live streaming di tutte le conferenze in programma, la registrazione al seguente link: https://www.ngmobility.it/partecipa/

Torino Wireless partecipa al panel “Mobilità Smart per la sicurezza e la qualità della vita” giovedì 20 maggio dalle 11.00 alle 12.30 .

Nel corso degli ultimi due anni i nuovi standard V2V e V2X hanno rivalutato il ruolo del veicolo come centrale sensoriale in grado di fornire informazioni puntuali da un determinato punto nello spazio; la sicurezza attiva richiede la costante collaborazione del veicolo con i suoi vicini e con l’infrastruttura. Sul fronte tecnologico, l’edge computing, reso popolare dal 5G, mapping e geomatica avanzati, reti pervasive basate sull’accesso, costringono a parlare di reti basate su nodi mobili e di servizi virtualizzati.

REGISTRATI